Edicola n. 42 In evidenza

Questa è l'Edicola Votiva n. 42 ed è quella situata in via Villarosa che collega via Castellina con via S. Giorgio, nella parte bassa del quartiere Castellina. La nicchia dove si intravedono, oltre a un vasetto con fiori in plastica, due statuette di gesso, quella a sx la Madonna dell'Immacolata Concezione e a dx, più grande, la Madonna con Bambino, è stata ricavata su un muro di una casa (o garage) a un solo piano e, devo dire, che è tenuta bene avendo pure uno sportellino in ferro col vetro. Però, guardandola bene da vicino mi sono accorto che come sfondo c'è un quadro fatto a mano e firmato, S. S... 12/10/1995, (non so dirvi se a olio) che rappresenta San Giorgio che uccide il drago. Ovviamente è chiara la coincidenza, in quanto quella zona di Piazza è chiamata San Giorgio, perché appunto lì esisteva una chiesetta dedicata a quel Santo. A pochi metri da questa edicola prima c'era un antico abbeveratoio di cui non si sa che fine abbia fatto e non si hanno nemmeno foto. Da questo abbeveratoio iniziava la zona chiamata riàna, il canale oggi sotterrato, che raccoglieva le acque nere assieme a quelle del torrente Rocca proveniente dall'alto del quartiere Casalotto, per convogliarle verso l'Indirizzo con destinazione il mare di Gela.

cronarmerina.it

Commenti  

0 #2 vincenzo 2016-09-20 09:08
Quante notizie interessanti in questo sito. Complimenti
Citazione
0 #1 Signore del Nord 2016-09-17 07:27
Sempre molto precise ed interessanti le sue notizie. Colgo l'occasione di quanto scritto nell'ultima parte del suo post per chiederle: Visto che si parla di "Riana", torrente "Rocco" e "destinazione il mare di Gela", ma le acque nere di Piazza Armerina, prima di buttarsi nel mare di Gela, vengono prima depurate oppure...?????
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo