Fontana c.da Fontanelle/n. 52 In evidenza

La Fontana n. 52 si trova in contrada Fontanelle e mi è stata segnalata qualche mese fa da un amico. Come si vede dalla foto è molto semplice, rustica e campagnola. La poca acqua che esce da un pezzo di tubo in ferro è proprio un "filo". Poi cade in una piccola vasca e appena raggiunge il livello più alto si riversa in uno strettissimo canale. Il tutto richiama benissimo il nome della contrada a poche centinaia di metri a Sud-Ovest dal centro abitato di Piazza, quasi ai piedi di monte Mangone. Questa è la tipica costruzione, presente nelle nostre campagne, che convoglia l'esiguo prezioso liquido che, raccolto in vasche, poi avrebbe irrigato le immense distese sottostanti di noccioleti che, sino a qualche decennio fa, ricoprivano l'intera campagna ciaccësa. Infatti, sino agli anni 60, la coltivazione per la produzione dell'ottima qualità della nocciola era considerata la riserva aurea di Piazza e dintorni, insomma l'oro di Piazza. Anche se la coltivazione della nocciola era una pianta già apprezzata dai Greci, secondo me un forte incremento nelle nostre colline avvenne con l'arrivo di vere e proprie colonie di emigranti provenienti dalla Lombardia e dal Basso Piemonte (Monferrato) intorno al 1100, quando il Conte Ruggero d'Altavilla, dopo aver conquistato il territorio della Sicilia interna nel 1089, decise di aumentare e favorire gli accasermamenti di soldati lombardi, poi divenuti borghi, per meglio controllare la popolazione araba e quella greca trovate nei borghi e casali già esitenti e sottomessi. Nel nostro territorio collinare ricco di acqua, i Lombardi trovarono il sito ideale per riproporre la pianta della nocciola che aveva dato loro molte soddisfazioni e che altrettante ne avrebbe dato ai Ciaccèsi lungo i secoli.

cronarmerina.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo