Il frutto sacro agli Aztechi

Azteco (dal XIV al XVI secolo)
U cavàgn cû cöpp p' cöggh'li*

I f'cudìni

I fichi d'India¹ (ma i f'cudìni a ciaccësa sunu a föm'nina) sono chiamati così perché copiosi, maturano nello stesso periodo e crescono nelle stesse zone dei normali fichi, e poi perchè provenienti dal continente che gli Spagnoli in un primo momento pensavano che fosse l'India. Infatti, la prima apparizione di questo frutto nel Vecchio Mondo la si ebbe nel 1493, al ritorno della prima spedizione di Cristoforo Colombo. Questo navigatore nel Nuovo Mondo (nelle isole dei Caraibi) trovò tra le nuove specialità anche la (Cactus) Opuntia ficus-indica originaria del Messico centrale. Forse già conosciuto dagli Incas nel XIII secolo, è sicuro che lo coltivavano e commerciavano nel XIV secolo gli Aztechi (o Mexicas) che la consideravano una pianta sacra con forti valori simbolici, in specialmodo per il carminio, pregiato colorante naturale, che se ne ricava. A f'cudìnnia ha un notevole valore nutrizionale perchè ricco di minerali e di vitamina C. Se consumata in quantità eccessiva può causare stitichezza, pertanto va consumato accompagnato da pane, in caso contrario s resta 'ntuppà. Come tutti i frutti delle nostre campagne anche i f'cudìni contribuivano sino a 60/70 anni fa all'ntegrazione alimentare dei nostri genitori e progenitori. A Piazza era sicurissimo trovare in questo periodo dell'anno, a Santa R'sulìa o sötta u bastiöngh dû ciàngh Duiliu, chi vendeva questi frutti colorati ntê cavagni a cinqu 'nsordu. E tale era la velocità nel mangiarle che i giovanotti (prima di rientrare a casa dal lavoro si fermavano in questi posti per fare una sorta di Happy hour) per non perdere tempo e avendo le mani impegnate, indicavano a f'cudìnnia d' munnàr cû pè. Per finire non voglio dimenticare a mustarda ch' 'mpiattan'la s' ggh' mént d' 'ncav mennuli e n'zzöli masg'nadi... s' fa r'fr'ddè e poi s' mangia o s' mènt a sciuè!
* Traduzione delle frasi in galloitalico: Il cesto col cartoccio di lamiera per raccoglerli - I fichi d'India alla piazzese sono al femminile - Si rimane otturati - A Santa Rosalia o sotto il bastione del piano Duilio - Nei cesti a cinque un soldo - Il fico d'India da sbucciare col piede - La mostarda che impiattandola ci si mette sopra mandorle e nocciole macinate... si fa raffreddare e poi si mangia o si mette ad asciugare!
 
¹ Anche "fichidìndia" e "ficodìndia".
cronarmerina.it 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo