Vedute della Città

11^ Veduta della Città

Questa è l'11^ VEDUTA/PANORAMA della Città. La foto è stata scattata nell'nverno del 1929, dopo una bella nevicata. Probabilmente il fotografo è uno dei due fotografi molto bravi in attività in quel periodo e che ci hanno lasciato molte testimonianze. Oltre alla gran mole della Cattedrale, del Collegio dei Gesuiti sotto a sx, del campanile aguzzo di S. Francesco a dx, di S. Vincenzo ancora a dx, si nota la presenza di quello di S. Domenico, oggi inesistente perché abbattuto per minaccia di crollo negli anni '50. L'ultimo a dx…

10^ bis Veduta della Città

Veduta da Sud, fine Ottocento inizio Novecento Eccovi la stessa 10^ veduta di ieri, con uguale orientamento e periodo, ma un po' più ravvicinata e utilizzata come cartolina postale. Quello che salta subito agli occhi è, per prima cosa, la presenza del grande 2° campanile (della chiesa di S. Domenico) da sx dopo quello di S. Vincenzo, se guardate le foto dei periodi successivi non lo si trova più perchè abbattuto per minaccia di crollo. La seconda osservazione riguarda la gran quantità di case a un piano, al massimo due,…

10^ Veduta della Città

Veduta da Sud, fine '800 inizio '900 Questa è una delle tante foto della nostra Città di questo periodo, fine Ottocento inizio Novecento. La veduta è da Sud (anche se nella foto è indicato Sud-Ovest) e il primo campanile che si nota in alto a sx è quello tra le chiese di S. Vincenzo e Sant'Antonio Abate. Accanto a dx ce n'è uno che oggi non esiste più. Probabilmente deve essere quello di S. Domenico, nel complesso del Seminario Vescovile. Abbastanza grande, lo troviamo distintamente anche in altre foto, però…

9^ Veduta della Città

Piazza nell'Ottocento Questa è una delle prime fotografie panoramiche di Piazza, quindi non più disegni e dipinti, ma una foto vera e propria. Si riferisce alla veduta da Est, quindi dall'alto del quartiere Casalotto, a metà Ottocento. All'estrema sx dell'inconfondibile Cattedrale il Castello Aragonese sfuocato, tra i due enormi edifici altri due grandi, uno è un'ala del Collegio dei Gesuiti, dove oggi c'è la palestra della Scuola Media "Capuana" sopra la Biblioteca, l'altro poco più a dx il grande campanile di S. Giovanni Evangelista. A dx della Cattedrale la chiesa…

8^ Veduta della Città

Veduta della Città nella II metà del 1700 Vista nuovamente da Est, ovvero dall'alto del borgo Casalotto, ma questa volta la Chiesa Madre è con la cupola, pertanto dovremmo trovarci a metà XVIII secolo. In alto a sx l'inconfondibile Castello Aragonese, verso dx dei palazzi con merli che precedono la Chiesa Madre. Subito sulla dx svetta un grande edificio con una torretta, probabilmente quello del Vescovado. Ancora a dx, ma più in basso, la grande chiesa di S. Francesco col suo alto campanile. Ma dietro se ne scorge un altro…

7^ Veduta della Città

Disegno della veduta 1760 ca. Eccovi un altro disegno della nostra Città più recente rispetto agli altri già proposti. Infatti, la veduta da Ovest ci mostra la Chiesa Madre finalmente sormontata dalla cupola. Se consideriamo che il maestro locale (non viene precisato se della nostra Città) Michele Boncardi, realizza nel 1760 il tamburo in mattoni che dovrà sostenere la cupola e che l'architetto catanese Francesco Battaglia la completa nel 1767, questo disegno molto probabilmente è di quel periodo. Oltre alla cupola risaltano in alto a dx il Castello Aragonese, sotto…

6^ Veduta della Città

Veduta della Città da Ovest, metà '600 Questo è il terzo disegno tra gli scritti del sacerdote Filippo Piazza (1884-1959) che riporta la veduta della Città, ma dal lato Ovest, dall'alto della contrada di Piano Marino. Il periodo è sempre quello della metà del Seicento, durante il quale la Chiesa Madre è ancora senza cupola ma col grande campanile ben in evidenza. Accanto, alla sua sx, il grande edificio del Vescovado abbattuto nel 1607, per far posto alla nuova Chiesa Madre secondo il primo progetto dei tre architetti interpellati due…

5^ Veduta della Città

Veduta della Città da Est antecedente il 1628 Questo è il secondo disegno trovato tra gli scritti del canonico Filippo Piazza (1884-1959) che ripropone un'altra veduta della nostra Città nuovamente da Est, cioè dall'alto del quartiere Casalotto. Non si conosce l'autore, ma il periodo si riferisce a prima del 1628 perché propone ancora la vecchia Chiesa Madre con le absidi che verranno demolite tra il 1628 e l'anno successivo e, nel contempo, verrà realizzato il corpo del presbiterio. Il panorama è lo stesso delle prime tre vedute di cui ho…

4^ Veduta della Città

Veduta della Città da Sud, 1640 ca. Il recente Calendàri â ciaccësa di Lucia Todaro nella presentazione riporta cinque vecchi disegni di vedute della nostra Città, di cui 3 sembrano coeve (1612-1641) a quelle già descritte su questo blog, 2 invece successive. Sono tutti disegni che si trovano nei libri scritti dal sacerdote, professore di lettere e storico della nostra città Filippo Piazza, nato nel 1884 e sconparso nel 1959. Quello nella foto si riferisce al disegno che accompagnava l'opera di storia della nostra città, non pervenuta ma spesso citata…

3^ Veduta della Città

La formella d'oro con la mappa della Città - 1632 Negli stessi anni in cui è realizzato il quadro raffigurante Sant'Andrea Avellino, 2° Compatrono della Città, dove viene riportata la seconda veduta di Platia, all'orafo sacerdote don Camillo Barbavara è chiesta la realizzazione di tre formelle in oro, argento e smalti, da porre come pettorale sull'immagine della Madonna delle Vittorie. Il Vessillo della Madonna già si trova nella custodia in argento eseguita nel 1627 dall'artigiano Giuseppe Capra nella sua bottega di Caltagirone. Le tre opere preziose che realizza l'orafo, sono…
Sottoscrivi questo feed RSS

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo